Terragnolo Primitivo Salento IGP Rosso

Apollonio

2016

Aggiungi alla lista dei desideri

Al palato svela un buon corpo e una buona struttura con sentori vivaci di frutta matura e spezie. Gradevole la sottile nota astringente che si avverte al palato.  Ottimo il ritorno fruttato sul finale, arricchito da una delicata nota di cocco.  Il finale è duraturo, capace di regalare una gradevole persistenza fruttata. La buona struttura lo rende perfetto da abbinare a piatti di selvaggina.

Abbinamenti:  ottimo con cacciagione, carni rosse alla griglia o in umido, stracotti di carne.

Per visualizzare il prezzo e procedere all'acquisto è necessaria la registrazione. SalentoInCantina regala un "Bonus di Benvenuto" del 5% a tutti i nuovi clienti!

Bonus di Benvenuto  Entra o Registrati

Produzione regionale:  Salento - Puglia

Nome vino: TERRAGNOLO PRIMITIVO SALENTO IGP ROSSO

Coltivazione:  vigneti vecchi ad alberello (20 anni). Il tronco viene mantenuto tra i 40-60 cm da terra. Poche gemme ( 6-8 ) per garantire una produzione di qualità.

Clima: è tipicamente mediterraneo, determinato dall’azione mitigatrice del mare, che garantisce alla penisola estati lunghe, asciutte (500-600 mm/anno)  e assolate (in media 2600 ore di sole all’anno). La stagione più fredda, mite e breve. La costa adriatica fra Otranto e Leuca è più piovosa della costa ionica fino a Gallipoli dove a prevalere sono i venti caldi nordafricani. A nord di Otranto si sentono influenze balcaniche che determinano temperature leggermente più basse.

Territorio: è caratterizzato di estese zone pianeggianti a modesti rilievi collinari. La regione è geologicamente costituita da una struttura calcarea. Il territorio, fatta eccezione per alcune aree, è pietroso, composto da strati rocciosi e banchi calcarei.

Varietà uve utilizzate: 100% Primitivo.

Vendemmia: manuale a completa maturazione del grappolo. Per avere una buona struttura la raccolta viene un po’ ritardata per favorire la concentrazione di zuccheri e sostanze estrattive.

Vinificazione: fermentazione tradizionale di 30-45 giorni dal mosto a temperatura controllata in grandi fusti di legno.

Affinamento: 12 mesi in botti di rovere americane e 12 mesi in bottiglia.

Colore: rosso rubino intenso con riflessi luminosi.

Gradazione alcolica: 14-15% circa.

Abbinamenti:  ottimo con cacciagione, carni rosse alla griglia o in umido, stracotti di carne.

Temperatura di servizio: 18°C

Metodo di servizio: raccomandiamo un bicchiere panciuto, di grandi dimensioni e a bordo convesso. L'ampia capacità consente di far respirare efficacemente il vino e di avvolgere il bicchiere tra le mani. In questo modo si innalza gradualmente la temperatura e si liberano più facilmente i profumi complessi dei vini di maggior struttura.

Conservazione:  molti anni se il vino è conservato in cantine idonee con temperatura costante compresa tra 10-14°C perché gli sbalzi di temperatura possono danneggiare il vino, con umidità tra il 60-70%, al riparo da fonti luminose, in posizione orizzontale in modo che il vino bagni sempre il tappo mantenendolo elastico.

ColtivazioneVigneti vecchi ad alberello (20 anni). Il tronco viene mantenuto tra i 40-60 cm da terra. Poche gemme ( 6-8 ) per garantire una produzione di qualità.
Varietà uve utilizzate100% Primitivo.
VendemmiaManuale a completa maturazione del grappolo. Per avere una buona struttura la raccolta viene un po’ ritardata per favorire la concentrazione di zuccheri e sostanze estrattive.
VinificazioneFermentazione tradizionale di 30-45 giorni dal mosto a temperatura controllata in grandi fusti di legno.
Affinamento12 mesi in botti di rovere americane e 12 mesi in bottiglia.
ColoreRosso rubino intenso con riflessi luminosi.
Gradazione alcolica14 - 15 % circa.

Potrebbero anche interessarti

Chiamaci:

 

 (+39)3290525283

Newsletter

Iscriviti per offerte, aggiornamenti e notizie