Giancòla Bianco IGP Salento

Tenute Rubino

2018

Aggiungi alla lista dei desideri

Giancòla, Malvasia bianca Igt Salento, è un vino di caratura elevata, polputo e ricco, profondo e persistente, ammalia per la sua armonia e complessità e per la nitidezza del frutto.

Per visualizzare il prezzo e procedere all'acquisto è necessaria la registrazione. SalentoInCantina regala un "Bonus di Benvenuto" del 5% a tutti i nuovi clienti!

Bonus di Benvenuto  Entra o Registrati

Giancòla Bianco IGP Salento

Giancòla, Malvasia bianca Igt Salento, è un vino di caratura elevata, polputo e ricco, profondo e persistente, ammalia per la sua armonia e complessità e per la nitidezza del frutto.

  • Tipologia: bianco – IGT Salento
  • Vitigno: Malvasia bianca 
  • Gradazione alcolica: 13,50% vol.
  • Dati analitici: pH 3,32 – acidità totale 6,00 g/l
  • Zona di produzione: Brindisi
  • Altitudine: a livello del mare
  • Tipo di terreno: sabbioso
  • Sistema di allevamento: cordone speronato
  • Piante per ettaro: 3.800
  • Anno di impianto: 1996
  • Resa per ettaro: 60 quintali
  • Vendemmia: prima decade di settembre
  • Fermentazione: in serbatoi d’acciaio
  • Affinamento in serbatoio: 8-9 mesi
  • Fermentazione malolattica: non svolta
  • Affinamento in bottiglia: 6-8 mesi
  • Annate prodotte: 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2012, 2013, 2014
  • Produzione annuale: 20.000 bottiglie
  • Temperatura di servizio: 8-10 °C
  • Calice consigliato: medio, leggermente panciuto

NOTE DI DEGUSTAZIONE

  • Colore: giallo paglierino dai vivaci riflessi dorati.
  • Olfatto: è connotato da profumi integri e fragranti di ginestra, iris ed acacia, che si alternano e succedono a generosi sentori di ananas, pesca gialla, cantalupo, vaniglia, mandorla e note marine.
  • Palato: molto elegante ed avvolgente, di una rara e singolare soavità, conquista per la sua rotondità, struttura e sapidità, ben bilanciate da una fresca ed appagante vena acida.
  • Caratteristiche: vino di caratura elevata, polputo e ricco, molto profondo e persistente, ammalia per la sua armonia e complessità e per la nitidezza del frutto, preludio di una importante attitudine all’evoluzione nel tempo.
  • Abbinamenti gastronomici: predilige piatti di buona struttura come gli involtini di pesce spada alla messinese leggermente salsati, il risotto con gamberoni imperiali di Gallipoli e tartufo, la cernia al forno alle erbe mediterranee, il filetto di tonno pinna rossa alla brace. Ottimo con cruditè di scampi, scampi al vapore conditi con un filo d’olio extravergine, frutti di mare crudi. Intrigante l’incontro con il cous cous di pesce all’harissa e con la frittata di uova e speck.
ColtivazioneCordone speronato
Varietà uve utilizzateMalvasia bianca
VendemmiaPrima decade di settembre
Affinamento8-9 mesi in serbatoi
ColoreGiallo paglierino dai vivaci riflessi dorati.
Gradazione alcolica13,50% vol.

Potrebbero anche interessarti

Chiamaci:

 

 (+39)3290525283

Newsletter

Iscriviti per offerte, aggiornamenti e notizie